Un carosello…..

Un carosello di immagini e sensazioni affollava la sua mente; erano i suoi sogni dove riusciva a rintracciare le sue paure e le sue emozioni più recondite. Era in quelle notti, quelle oniricamente più produttive che lo rendevano incuriosito e stimolato. La sua maggiore aspirazione era conoscersi. Lui voleva conoscere e diventare ciò che aveva dentro davvero, senza filtri e schermi. Sfilate fiabesche con tori d’oro in fiore e carri con animali di ogni genere; percorsi obbligati e omini scuri che gli ostruivano la grande scala che di corsa stava percorrendo per scendere non sapeva dove. L’incontro con se stesso, poteva avvenire soprattutto di notte, pensava, quando tutto si ferma e la mente e il cuore sono in balia della propria storia. Gli ultimi sogni gli avevano precisamente fatto toccare con l’animo la paura che non aveva mai considerato di alcune parti della donna e dell’ uomo. Tutto diventava presente in quelle notti, delle sensazioni strane che ora sapeva di conoscere bene, ma su cui non aveva mai posato l’orecchio, prima di quelle notti. Tutto ciò lo lasciava intontivo, incuriosito e pensava che questa fosse la ricchezza. La ricchezza lui la rintracciava nella possibilità di scoprirsi e non scappare da se stesso. La ricchezza la trovava nel darsi la possibilità di trovare la sua verità per rintracciare il resto nel mondo in modo più onesto e non sprovvisto….rd

n14572368_10209382360949599_8013266268884589833_n

Foto: me in Festa popolare Campana “La Madonna delle Galline”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Contenuto interessante? condivilo...!

Follow by Email
LinkedIn
Share
Instagram